Ho un grande libro da scrivere, dimmi come.

Siamo nel 2017 e già sono passati 2 fottuti anni da quel brutto momento, 2 anni di sofferenza, di crudeltà, di rabbia, di stress..

E ancora sono solo 2 anni.. quel brutto giorno del 2015 mese di Dicembre. Quello stesso giorno sono nata, non vedevo nulla soltanto buio completo nient’altro e sentivo le urla e il dolore più forte di qualunque altra cosa al mondo, così ho realizzato che era tutto finito, e che la mia vita non avrebbe avuto seguito, non avrei più sognato come una volta, riso o pure scherzato.. quel giorno ho perso i sensi vedendo mio fratello a terra.. boom! Non so cosa dire.. lui li e io a pregare.. così ho iniziato a chiedermi cosa faccio? Cosa posso fare? Perché sto qui senza fare nulla? Muoviti Cristina! Questo mi dicevo, ma nulla, vedevo lacrime sparse sul pavimento a più non posso, sofferenza in tutti gli angoli della casa, persone uscire ed entrare da quella cazzo di porta.. dannazione! Da lì ho continuato a pormi soltanto una domanda, per 2 anni, perché? Perché questo? Perché tanto dolore dopo essere arrivata alla mia maggiore età con tanto sacrificio? Sono esausta, ho iniziato a prendermela con qualsiasi persona incontravo o comunque ero in contatto, uscivo per tornare a casa a piangere.. una vita distrutta dal dolore immenso.

continua..

Annunci

crescere per aiutare.

Da bambina mi è sempre piaciuto, ho sempre avuto una forte passione per aiutare il prossimo, per vedere una persona soddisfatta e sorridente grazie a me, ho sempre guardato oltre il dovuto, sbilanciandomi nell’impossibile, ovvero tradotto in non possibile, perché cari lettori l’impossibile non esiste è soltanto una parola uscita male per poi essere tradotta in modo giusto e com’è realmente. Sento spesso un forte bisogno di aiutare, di essere su questa terra con un compito ben preciso, di portare la pace per chi non la vuole, per chi la rifiuta nonostante si possano risolvere determinate cose.. non sono nessuno per dire ciò che è bene fare oppure no, non sono una vegente, una grazia, nulla di questo, sono soltanto me stessa e mi piaccio per questo perché so che tutto ciò che penso è bene per aiutare e per le difficoltà delle persone. Quindi se c’è da correre per ciò che è buono e dovuto in questa vita, sono in fila.

Vita distrutta

Perché mi vengono in mente queste parole? Perché sono un’esistenza assente ormai, vivo fisicamente su questa terra, ma non ci sono più mentalmente.. ho passato quest’ultimi anni con la mancanza di vita e spero di non passarne altri, spero che esiste qualcosa, un indizio, un informazione, qualcosa ci deve essere.. ma ora come ora sono distrutta dentro, una perdita, un dispiacere, una delusione, un illusione tutti aggettivi che fanno parte di me ormai, hanno deciso ci colpire me, ma non posso arrendermi, ancora no, sono forte come mio fratello, sono forte dentro ce la faccio solo perché penso e credo in lui. Sono forte e chiunque si trova in questa situazione è forte come me.

Non arrendersi

Voglio cercare, ricercare, scavare fino infondo, desidero percorrere una strada buia, con molta fatica, per poi uscirne vincitrice, ma non di un piccolo premio o medio, dell’immenso, della cosa più grande al mondo! 

La concquista. Conquistare il mondo con fatica e sacrificio. Del resto siamo essere umani non scienziati, l’essere umano vive per raggiungere ciò che gli aspetta, ciò per il quale lui si sacrifica, l’obiettivo concreto di qualcosa di sicuro, che esiste. Per questo motivo io mi sacrifico alla vita, sfido, combatto per qualcosa di prezioso e lo faccio senza arrendermi perché comunque vada, almeno ci ho provato.

Ciò che accade è astratto.

Questo titolo non è da grande intenditore o da poeta è un titolo che rispecchia la mia vita.. la mia esistenza, il mio pensiero, ciò che vedo e che sento,per me è astratto. Perché?
Perché in questa vita c’è solo una cosa concreta e si chiama “andare avanti”, tutto il resto almeno per me è ASTRATTO, perché dopo quello che ti accade, che sia bello o brutto, il resto è Astratto, perché vuoi o non vuoi per te dopo un qualcosa di così grande che accade ti senti potente o impotente, non importa molto questo ma arrivi soltanto ad una conclusione.. ASTRATTO.

Come posso aiutare??

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({
google_ad_client: “ca-pub-8645028980976931”,
enable_page_level_ads: true
});
Amo davvero molto aiutare le persone, fa parte del mio carattere, vorrei poter fare qualcosa per quelle persone che sono in difficoltà e cercano una via d’uscita, vorrei essere in grado di dare due mani, di poter aiutare anche attraverso un sito, non proprio una psicologa se state pensando questo, ma diciamo un fac simile da blogger però e soprattutto da me stessa. Ho capito che molta gente ha bisogno di aiuto e ne ho bisogno io, ne abbiamo bisogno tutti, in qualsiasi situazione si verifica, e nonostante io non trovo i modi per aiutare me stessa, amo aiutare prima gli altri e dopo me, perché aiutando prima gli altri, mi aiuto già da sola, rendendomi soddisfatta, del mio lavoro, del mio settore per il quale sono specializzata in questo. Questo settore si chiama Benessere, è il mio lavoro e chiunque vuole può entrare a farne parte e chiedere aiuto, offro benessere alle persone, sempre.